OSSOBUCO

É con i denti che ci si scava la fossa. Non c’era nulla che lo irritasse di più che osservarla mangiare. Erano passati diciannove anni dal giorno in cui se l’era sposata. Bella, alta e giunonica come una dea greca. Era stato un bel giorno quello. Aveva sempre saputo...